Scienza e Tecnologia

Scienza | 18 Feb 2009

IL SETTIMO GIORNO IL PROFESSORE RIPOSÒ

Il professor Davies, fisico dell'università della Arizona, ha sostenuto al recente simposio della AAAS (American Association for the Advancement of Science) la possibilità che la vita si sia sviluppata sulla terra più di una volta, e che i discendenti di questa prima "genesi" sopravvivano oggi in quella che lui ha chiamato una "biosfera ombra"...

Spazio | 07 Jan 2009

SALVATE QUEI SATELLITI!

È giunta la notizia che un recente studio della National Academy of Sciences di Washington è uno dei primi a quantificare in modo chiaro l'attuale rischio che si verifichino condizioni estreme di tempo spaziale; condizioni, come indica il rapporto, che sono categorizzate a bassa frequenza ma ad alto rischio.

Spazio | 24 Nov 2008

DA DOVE PROVENGONO QUEI RAGGI COSMICI?

È recentissima notizia, almeno ufficialmente, che un team internazionale di ricercatori ha scoperto uno sconcertante surplus di elettroni ad alta energia che stanno bombardando la Terra dallo spazio. La fonte di questi raggi cosmici sarebbe sconosciuta...

Geoingegneria | 05 Nov 2008

INTERROGAZIONE SULLE SCIE CHIMICHE LASCIATE DA AEREI MILITARI AMERICANI SUI CIELI D'ITALIA

Nel territorio delle Province di Forlì-Cesena, Ravenna e Rimini - nel quale sono ubicati due aeroporti militari - nel corso dell'estate si è riscontrato un incremento della presenza di formazioni nuvolose anomale rilasciate da aerei militari (cosiddette scie chimiche o chemtrails)...

Spazio | 24 Sep 2008

LA QUIETE PRIMA DELLA TEMPESTA (solare)?

Le macchie solari sono oscuramenti della fotosfera solare dovuti ad interazione fra il campo magnetico e la materia fluida del Sole. Il numero delle macchie non rimane costante, ma varia ciclicamente seguendo il cosiddetto ciclo solare, dall'andatura sinusoidale, avente un periodo intercorrente tra i due rispettivi minimi di 11 anni...

Spazio | 26 Aug 2008

ELEMENTI DI ANOMALY HUNTING di Paolo C. Fienga, Gianluigi Barca & Lunexit

le condizioni di illuminazione della superficie dell'asteroide e l’angolo di fase - ossìa l’angolo esistente e disegnato dal Sole, l'Oggetto Ripreso (ivi: 433-Eros ed il suo interessante rilievo) e l'Orbiter – sono cambiate/i. Sappiamo tutti benissimo quanto sia (rectius: appaia) diversa una superficie allorché cambiano le condizioni di illuminazione della medesima...

Spazio | 04 Jul 2008

WE COME IN PEACE di Paolo C. Fienga

Qualche Riflessione Informata sull’Esplorazione Spaziale, le possibili Conquiste, lo Sfruttamento delle Risorse Naturali dei Corpi Celesti e l’”Heritage of Mankind” “Veniamo in Pace”... Quante volte abbiamo pensato a questa frase, magari ipotizzando (o sognando…) un vero “contatto fisico” con una Civiltà Extraterrestre?

Geoingegneria | 18 Apr 2008

SCIE CHIMICHE, MA PER IL VOSTRO BENE… di Maurizio Blondet

Patrick Michaels, docente di scienze ambientali all’Università della Virginia, dice che i progetti di inseminazione della stratosfera derivano dalle ricerche «degli scienziati sovietici che negli anni ‘70 cercarono di mutare il clima nel Nord della Russia, e persino di rovesciare il corso di certi fiumi».

Spazio | 12 Mar 2008

RINGS OF FIRE: UNA RILETTURA CRITICA DELLA NASA RELEASE n. 08/074 di Paolo C. Fienga

Rilievi sperimentali effettuati dalla Sonda NASA “CASSINI” nel Novembre 2005 su una delle Lune Maggiori di Saturno (Rhea), sembra che essa sia fornita di una debole serie di anelli...

Spazio | 29 Jan 2008

LA MADONNA DI MARTE di Gianluigi Barca, Paolo C. Fienga, Marco Faccin & Lunexit

Per molti ricercatori di Anomalie Spaziali si tratta di una prova sin troppo eloquente, mentre per i soliti esperti  essa potrebbe e dovrebbe essere solo un gioco di ombre, un’illusione ottica, un “vedere per associazioni”, come quando guardiamo una nuvola e ci scorgiamo dentro il volto di un personaggio famoso, o lo sguardo compiaciuto del micio (o del cane) di famiglia, o il profilo triste di Gesù Cristo.

Geoingegneria | 13 Jan 2008

AIRNAV RADAR: GLI ULTIMI SVILUPPI di Straker

L'ultima "perla", in ordine di tempo, appartiene ad axlman (Paolo Attivissimo in incognito) che, insieme ad altri prezzolati gaglioffi, con bile luciferina, vomita affermazioni prive di fondamento sul forum di Focus e su quelli della R.A.I. Egli affermava che il Radar Airnav non era uno strumento affidabile, non implementando assolutamente il Mode-S e, soprattutto, non riportando la posizione dei velivoli tracciati con il sistema sopra citato. Ovviamente sapeva che così in realtà non è, ma non contento e volendo raccogliere altre informazioni per tentare di confutare le mie conclusioni recenti, ha pensato bene di rivolgersi agli esperti della AirNav Systems. Putroppo per lui è stato smentito...

Spazio | 09 Jan 2008

PLANET X,Y,Z di Andrea Doria

Inutile dire che si tratta niente meno che di altre balle volutamente mescolate ad altre verità per aumentare il terrore nelle popolazioni, e sono assolutamente convinto che questo progetto di propaganda parte proprio da quell’Elite di Potere che non è quello che dice di essere

Spazio | 11 Dec 2007

QUEI SEGNALI PROVENGONO DALLE ASTRONAVI SU SATURNO di Massimo Fratini

I misteriosi segnali captati dalle sonde spaziali come le vecchie Voyager 1 e 2 e la super tecnologica Cassini Huygens, sono la dimostrazione della presenza di Giganteschi veicoli spaziali che sono operanti nelle vicinanze di Saturno, il secondo pianeta più grande del nostro sistema solare

Spazio | 06 Dec 2007

TRUE COLORS? di Paolo C. Fienga

Marte è un pianeta tendenzialmente rosso/arancio, se visto attraverso un telescopio ma, a mano a mano che ci si avvicina, tende a diventare un mondo “multicolore” – quasi “psichedelico”, come lo è la Luna, in certe sue regioni, sia allorché vista attraverso gli occhi delle Sonde che la fotografano, sia allorché ci si trova a camminare attraverso alcune zone, così come appare da svariati frames Apollo 15, 16 e 17

Geoingegneria | 24 Nov 2007

SCIE CHIMICHE: PROSSIMI APPUNTAMENTI IMPORTANTI

Le chiamano “scie chimiche” in opposizione alle scie di condensazione degli aerei civili. Queste ultime sono un normale fenomeno chimico e fisico, presumibilmente innocuo per la nostra salute. Le prime, invece, le scie chimiche, potrebbero celare un’attività segreta e indebita con finalità belliche, o comunque militari, per il controllo del clima e delle zone coinvolte in azioni di guerra. Come si riconoscono le scie normali da quelle sospette?

Geoingegneria | 21 Nov 2007

"REBUS, QUESTIONE DI CONOSCENZA" - COMUNICATO STAMPA

Finalmente anche nel supercontrollato sistema dei main stream qualcosa si muove a proposito di scie chimiche. Su Odeon TV, nella trasmissione "Rebus, questioni di conoscenza", in due diversi appuntamenti, verrà illustrato il problema delle scie chimiche, presentando dati oggettivi che dimostrino come queste scie non possano essere normali scie di condensazione, ed esponendo alcune teorie relative agli scopi per cui vengono irrorate.

Geoingegneria | 14 Nov 2007

IL C.N.R. AMMETTE L'ESISTENZA DELLE SCIE CHIMICO-BIOLOGICHE! di Straker

le attività di ricerca sono principalmente dedicate allo studio dei vari processi fisici capaci di generare variazioni di notevole rilevanza sul bilancio di energia del sistema climatico terrestre, ed in particolare la forzatura radiativa da aerosol e nubi

Geoingegneria | 07 Nov 2007

IL RAPPORTO STANINGER

Si profila all’orizzonte una malattia ambientale che aggredirà molte persone e l’ambiente del futuro. Il suo impatto sarà maggiore rispetto a quello del DDT, del PCB e dell’amianto. Questa patologia è il Morgellons: un invasore nano-tecnologico in stile 9 11.

Geoingegneria | 01 Nov 2007

CHEMTRAILS: FABIO VOLO DI RADIO DEEJAY INTERVISTA STRAKER

Fabio Volo di Radio Deejay ha realizzato una breve intervista a Straker sulle scie chimiche: è un contributo che consente di far conoscere ad un pubblico sempre più ampio il problema.

Geoingegneria | 29 Oct 2007

ALZA LA TESTA

Cosa sono le scie chimiche? Sono scie di polveri di bario, alluminio ma anche di polimeri(filamenti di silicio) scaricate a migliaia di tonnellate in tutti i cieli del mondo da aeroplani appositamente attrezzati.

Geoingegneria | 11 Oct 2007

NIENTE DI NUOVO NEI CIELI DI MEZZA ESTATE di Federico Povoleri

Ci fu un tempo in cui, ascoltando alcune notizie del tipo “Sedicente mago guaritore truffa migliaia di euro a povero pensionato per scongiurare un malocchio”, mi domandavo come fosse possibile che al mondo ci fossero tanti ingenui e creduloni.

Spazio | 01 Oct 2007

UFO SULLA LUNA FILMATO DA ASTROFILO ITALIANO

L'avvistamento risale al 29 aprile di quest'anno da una postazione sita in Busto Arsizio ed è stato segnalato in questi giorni al portale Meteo Live dall'autore del filmato, l'astrofilo e appassionato di meteorologia Alberto Mayer. Alberto non si è limitato a filmare accuratamente l'avvenimento, ma ha anche realizzato un video con i montaggi dei diversi spezzoni di ripresa, per far capire bene la traiettoria e la velocità dell'oggetto rispetto al nostro satellite. Il filmato lascia veramente a bocca aperta, in particolare per la nitidezza e per la traiettoria dell'oggetto che esclude a priori un satellite o qualunque altro mezzo convenzionale.

Spazio | 12 Sep 2007

VELVET UNDERGROUND, OVVERO: NUOVE IPOTESI SUL "MARTIAN BLACK HOLE" di Paolo C. Fienga & Lunexit

Novità su uno dei più recenti “Enigmi Marziani” che abbiamo avuto la fortuna di trattare sulle pagine di NEXUS e di Lunar Explorer Italia (TruePlanets): il Martian Black Hole – come noi stessi lo avevamo definito qualche settimana fa – riappare nell’ultima release dei Public Frames provenienti dalla Sonda NASA “Mars Reconnaissance Orbiter”, datata 29 Agosto 2007. Il “Buco Nero” di Marte, individuato nelle prossimità del grande vulcano “Arsia Mons”, sembra infatti aver intenzione di rivelarci una piccola (ma interessantissima) parte dei suoi misteri, lasciando che i raggi del Sole (che, al momento dello scatto, si trovava ad un’altezza di circa 49° sull’Orizzonte Locale) ne illuminassero una porzione del suo interno.

Spazio | 10 Sep 2007

I "POLMONI" DI MARTE di Paolo G. Fienga

Come ormai sapete benissimo, esiste una (diremmo fondamentale) corrente di pensiero sulle “Sferule Marziane” (note anche come “Martian Berries” o, più comunemente, “Frutti di Bosco” Marziani) la quale ritiene che queste Sferule possano costituire un TASSELLO FONDAMENTALE nella e per la comprensione di quello che non è solo il passato, ma anche E SOPRATTUTTO il presente ed il futuro del Pianeta Rosso.

Spazio | 10 Sep 2007

(VIII)I "POLMONI" DI MARTE di Paolo G. Fienga

Come ormai sapete benissimo, esiste una (diremmo fondamentale) corrente di pensiero sulle “Sferule Marziane” (note anche come “Martian Berries” o, più comunemente, “Frutti di Bosco” Marziani) la quale ritiene che queste Sferule possano costituire un TASSELLO FONDAMENTALE nella e per la comprensione di quello che non è solo il passato, ma anche E SOPRATTUTTO il presente ed il futuro del Pianeta Rosso.

Spazio | 13 Jul 2007

GLI IDROCARBURI DI HYPERION: CRONACA DI UNA SCOPERTA ANNUNCIATA di Paolo C. Fienga e Lunar Explorer

E' di questi giorni (Luglio 2007) la notizia secondo cui, dopo Titano (e, ovviamente, la nostra Terra), un’altra luna di Saturno potrebbe davvero costituire un sogno energetico (neppure proibito) per gli Imprenditori del futuro. Quale luna? Stiamo parlando di Iperione (Hyperion).

Spazio | 31 May 2007

(VI) MARTIAN BLACK HOLE di Paolo C. Fienga

In questo frammento, estrapolato dal “gigantesco” frame MRO-HiRise n. PSP_003647_1745 (formato JPEG2000; peso pari a 441 MB) ed intitolato “Candidate Cavern Entrance Northeast of Arsia Mons” abbiamo la visione globale del “Buco Nero” (che tanto ha attratto la nostra – e non solo… – attenzione) e della pianura vulcanica alla quale esso accede.

Spazio | 08 Mar 2007

(III) LETTERE DA MARTE… di Paolo C. Fienga & Gianluigi Barca

Un nuovo capitolo delle "CEONACHE MARZIANE" curate da Paolo C. Fienga...

228 elementi totali - Pagina 5 di 8 - 32 elementi per pagina
Privacy Policy   |   Cookie Policy