tempo che trovano, dal pianeta rosso (sempre grazie alle notti insonni di "Roby", che continua a inondarmi di materiale) arrivano immagini davvero singolari. Si possono notare strane anomalie in corrispondenza del Rover, come se il robot della NASA fosse stato "visitato" o addirittura attaccato da strane forme di vita biologica.









Non so cosa ne pensiate voi, ma se quello che vedo è quello che ritengo, mi domando come faccia la NASA a far finta di niente e a continuare a menare il can per l'aia con la storia dell'acqua che un tempo esisteva su Marte (ora parlano di acqua salmastra: un passettino alla volta, e chissà che alla fine non arrivino al dunque).
Un altro elemento interessante mi è stato segnalato da L.L., riscontrabile in foto scattate il 15 marzo (http://marsrovers.jpl.nasa.gov/gallery/press/spirit/20040315a.html).








Nella versione ingrandita compare l'oggetto che vedete: inizialmente si era presa in considerazione l'idea che potesse trattarsi dei resti della capsula che conteneva gli airbags e il Rover, ma poi analizzando e soprattutto ripensandoci, L. L. ha concluso che ciò non poteva essere per due motivi:
1. non si vedono, come nelle foto di Opportunity, i paracaduti a terra.
2. Spirit, dopo il periodo di breve black-out, ha preso a camminare davanti a lui cercando di dirigersi verso le montagne e verso il cratere a lui più vicino che appunto dovrebbe essere quello che si vede in foto. Pertanto la capsula con i paracadute, dovrebbe essere alle sue spalle e non di fronte. Successive analisi hanno confermato che è così.
Oddio, c'è sempre la possibilità che si tratti dei resti di una delle tante missioni (fallite e non, circa 38) spedite su Marte, ma quante probabilità ci sono che due missioni arrivino a trovarsi così vicine? Certo che questo povero pianeta rosso sta assomigliando sempre più a una discarica di rottami...
E concludo con due ultime foto di "Roby" che a mio avviso sono davvero notevoli. Lascio a voi decidere ciò che si vede, ma vi anticipo ulteriori soggetti anomali in un prossimo intervento.