NOVITÀ NEXUS EDIZIONI


Le evidenze scientifiche, in medicina, sono delle verità convenzionali indispensabili per guidare il medico nelle sue scelte e per assicurare al malato i trattamenti più adeguati. Esse tuttavia non sono come si pensa verità assolute, esatte, inconfutabili, sempiterne, ma “verità relative” spesso provvisorie e fallaci, con una forte natura probabilistica e la cui veridicità effettiva dipende da un mucchio di variabili proprie al medico, al contesto ma soprattutto al malato.
Dai problemi delle evidenze scientifiche quindi possono derivare, tanto al medico che al malato, un sacco di complicazioni ovviamente di tipo diverso, fino a mettere a rischio l’esito della cura a danno dei malati, e peggiorare la relazione fiduciaria tra medicina e società oggi piuttosto compromessa.
È tuttavia possibile insegnare ai medici ad usare le evidenze scientifiche in modo meno convenzionale e più pragmatico, cioè usando il buon senso, insegnando loro prima di tutto a conoscerne l’epistemologia, quindi ad usarle nella relazione con il malato.

Codice: 9788885721241
Pagine: 276
Formato: CARTACEO

 

IN LIBRERIA E NEL NOSTRO SHOP ON-LINE