La guerra ambientale,  in qualunque forma, e' proibita dalle leggi internazionali. Le Nazioni Unite fin dal 1977 hanno approvato la convenzione contro le modifiche ambientali che rende ingiustificabile qualsiasi guerra proprio per i suoi effetti sull'ambiente. Ma come succede a molte convenzioni, quella del 1977 e' stata ignorata e ha anzi accelerato la ricerca e l'applicazione della guerra facendola passare alla clandestinita'. Se prima di quella data l'uso delle devastazion ambientali un tempo era  chiaro, se le modifiche ambientali anche gravissime erano codificate e persino elevate al rango di sviluppo strategico o di progresso tecnologico, oggi non si sa piu' dove si diriga la ricerca e come si orientino le nuove Armi..." Fabio Mini - Limes  6 2007. Con questo articolo il generale Fabio  Mini ha spiegato alcune  strategie di guerra . Radio Base all'interno di Linea diretta del 21 febbraio lo ha intervistato.

Ascolta la trasmissione:


Fonte: radiobase.net