A svelare il nome della Gioconda è un rebus nascosto nel dipinto stesso. Lo sostiene – in un articolo pubblicato sul n. 137 della nostra rivista Nexus New Times – il filosofo e antropologo Teodoro Brescia, già noto per aver individuato una mappa astronomica sul Sarcofago paleocristiano di Boville (La Stella dei Magi e il Sarcofago Decifrato​, Nexus Edizioni) e alcuni elementi inediti nell’Ultima Cena dello stesso Leonardo (Il Codice nel Cenacolo, Nexus Edizioni/Verdechiaro Edizioni). Qui di seguito la breve intervista a TeleNorba, buona visione!

 

LEGGI L'ARTICOLO TRATTO DA NEXUS #137