FALLIMENTO EUROPA

di Alberto Roccatano per Nexus Edizioni
 
 
Il governo mondiale è già più forte sia che l’UE divori i suoi componenti, sia che i suoi componenti sfascino l’UE.
 
Questo è un micro-saggio che ha cercato di mettere insieme una grande mole di informazioni perché, chi vuole comprendere che cosa stia accadendo di così grave in Italia, in Europa, nel mondo, le possa utilizzare per formarsi una sua opinione.
 
In questo articolo, per la prima volta mi sono messo in mezzo. Il motivo è uno solo. Quando c’è un incendio non si sta a guardare, si cerca di capire cosa personalmente si può fare e lo si fa. Tutto qui.
 
La lettura è dura; perché parlare di economia per chi come me non è un economista non è semplice e spesso per essere più chiaro ho messo in campo documenti; e i documenti sono un buon numero.
 
Per aiutare nella lettura, presento qui sotto l’elenco dei paragrafi attraverso i quali si sviluppa questo lavoro di ricerca. Come è mia abitudine, ho cercato di ponderare le notizie secondo una visione giornalistica non condizionante. Spero di esserci riuscito. Dove mi sono messo in mezzo è nella lettera finale che ho dedicato a quelli che ho chiamato gli arrabiatindignati; leggendola si comprenderà perché l’ho valutata come “mettermi in mezzo”.
 
Ecco dunque i paragrafi attraverso i quali si è sviluppato questo corposo lavoro di ricerca.
 
  • Un ferma-immagine surreale
  • La “spreadite”, le dimissioni, la liberazione e il brindisellum
  • Chi ha voluto il governo Monti Napolitano Bce
  • Ma che governo è
  • Piangere per rimanere nell’Euro
  • Chi ha spinto l’Italia in questo Euro-disastro
  • Euroavvantaggiati, Europeisti, Euroillusi, Euroscettici, Eurofurbi
  • Alla Germania non serve più l’Euro
  • Per non affogare all’Italia serve la Lira
  • Non è l’Europa dei popoli
  • È tempo di ammettere che l’Euro è fallito
  • Lettera agli arrabiatindignati
 
Per una maggiore comprensione di quanto esposto in questo articolo sarebbe opportuno che il lettore conoscesse il contenuto dell’articolo ErrorEuropa pubblicato sul sito di Nexus.