17 Gen 2011 - Secondo il British Geological Survey (BGS), si potrebbe ora essere in grado di rilevare un'eventuale inversione magnetica, in modo da convalidare l’ipotesi sia del Not by Fire but by Ice sia quella del Magnetic reversals and Evolutionary Leaps.


L’anomalia Sud-Atlantica (South Atlantic Anomaly) cresce e si estende verso ovest dal Sudafrica, dove il campo magnetico interno della Terra si indebolisce rapidamente. Il sito web del BGS indica questo fenomeno come “la prova iniziale di un’imminente inversione nella direzione del campo magnetico interno della Terra."

Aggiunge inoltre che: "Non sappiamo con precisione e nel dettaglio che cosa accade durante tali inversioni, quali sarebbero i cambiamenti nel campo magnetico stesso o il tempo che un’inversione dei poli impiegherebbe per completarsi."

Dal momento che si sa così poco, e al fine di determinare se i rischi da radiazioni possano incrementarsi e quali effetti potrebbero rilevarsi nell’atmosfera, la BGS ha costituito un Osservatorio (South Atlantic Anomaly and South Georgia Magnetic Observatory).

Con l'istituzione del nuovo osservatorio, la BGS riprenderà i monitoraggi magnetici in Georgia del Sud, l’ultimo dei quali risale al 1982.

Cos’è l’Anomalia Sudafricana (South Atlantic Anomaly)?

Secondo il BGS, "Il campo magnetico terrestre, generato in profondità all'interno del pianeta, è uno scudo contro le radiazioni di particelle provenienti dallo spazio. Nel Sud Atlantico questo scudo è molto più debole che altrove in tutto il mondo e le radiazioni provenienti dallo spazio penetrano più in profondità nell'atmosfera. Questa regione è conosciuta come il South Atlantic Anomaly (SAA) e la radiazione in questione è un rischio noto per i satelliti, i veicoli spaziali e gli aerei ad alta quota ". 

"La quantità di radiazioni immesse nella nostra atmosfera dipende dall’attività magnetica del Sole e dalla geometria del campo magnetico terrestre. Questo significa che la conoscenza dell'ambiente spaziale, in particolare durante le tempeste magnetiche, è molto importante. Altrettanto importante è capire qualsiasi variazioni del campo magnetico, rilevato su tutta la superficie della Terra, nel corso del tempo.” – Si veda il link di approfondimento Long-term monitoring of the Earth’s magnetic field .

"La
Terra è nota per essere in grado di rigenerare il proprio campo magnetico, e lo ha già fatto durante la preistoria umana. Comprendere lo sviluppo del SAA può quindi essere significativo per la comprensione del processo di inversione e il suo impatto sulla vita e l'ambiente naturale."

FONTE e articolo completo:
http://www.evolutionaryleaps.com/Magnetic_reversal_may_now_be_in_progress-BGS.htm

Vedi anche:
http://www.bgs.ac.uk/research/highlights/southAtlantic2010.html

Estratti tradotti da Carlo Dorofatti per Nexus