Potremmo postarlo come articolo di Satira, ci siamo detti stamattina in redazione, se non fosse che si tratta di servizio televisivo realmente andato in onda nella nuova Ucraina. [Redazione]


Il giornalista ucraino Anatolij Sharij commenta su un video di YouTube la notizia delle percentuali di voto alle elezioni parlamentari ucraine date da 1+1, il canale TV dell’oligarca Igor’ Kolomoiskij.

Sulle prime, Sharij non riesce a capacitarsi dei risultati regionali: com’è possibile che in tutte le regioni (comprese Donetsk, Lugansk, e perfino la Crimea!) si dichiari il 99,9 dei votanti?

[Vedi video qui sotto]

 ...e invece no: ecco la percentuale di voto generale, che guarda caso è 99,90%, media matematica di TUTTE le regioni del paese. L'esultanza è d’obbligo per le migliori elezioni della storia ucraina, anzi, per le migliori elezioni dalla creazione del mondo!

Dopo averci dato questa limpida prova della libertà di informazione e del rispetto della verità, come ulteriore prova di pluralismo di informazione e di sano diritto di replica, il canale televisivo si mette a far bannare da YouTube i video di Sharij per “violazione di copyright”. Benvenuti nell’Ucraina democratica ed europea.

Fonte: ortodossiatorino.net


Nota redazionale: il blog The Vineyard of the Saker riporta i dati, presi dall'agenzia Tass, dell'affluenza nell'Ucraina di lingua ed etnia russa (l'autoproclamata Repubblica di Novorossija) che oscilla dal minimo del 12,20% nell'Oblast di Zakarpatia al massimo di 36,75% a Zaporozhie. A Donetsk: 14,65%; a Lugansk: 13,07%; ad Odessa: 13,22%.